Glossario

Anomalia di mercato - la anomalie dei mercati finanziari sono circostanze in cui i mercati finanziari, operanti in condizioni di tensione, cessano di prezzare correttamente gli asset.

Approccio bottom-up  – approccio di investimento incentrato sull’analisi di singoli titoli piuttosto che sull’incidenza dei cicli economici e di mercato. Di conseguenza, negli investimenti bottom-up, gli investitori si focalizzano su una determinata società, piuttosto che sul settore nel quale essa opera o sull’economia in generale.

Approccio top-down – approccio di investimento che implica l’analisi del quadro globale dell’economia e dell’universo finanziario e, in seguito, la scomposizione di tali componenti in elementi più dettagliati.

Azienda a elevato grado di leva finanziaria –   società  che presenta un livello di indebitamento elevato.

Azione - partecipazione a una società sotto forma di azioni ordinarie o azioni privilegiate.

Banca Centrale Europea - la banca centrale responsabile del sistema monetario dell’Unione europea (UE) e dell’euro.

Beta – misura la sensibilità del fondo alle variazioni del benchmark.

Capitale - patrimonio sotto forma di denaro o asset.

Capitalizzazione di mercato –  la capitalizzazione di mercato è calcolata moltiplicando il prezzo corrente dell’azione di una società per il numero totale di azioni esistenti.

Correlazione – misura statistica di come due titoli finanziari variano in relazione l’uno con l’altro.

Costo del capitale - tasso di rendimento che si potrebbe ottenere da un capitale se fosse impiegato in un investimento alternativo con un grado di rischio equivalente.

Credito - titolo di debito tramite il quale un investitore presta denaro a un’entità (società o governo) che si indebita per un periodo di tempo definito a un tasso di interesse prefissato.

Curva di rendimento – rappresentazione grafica dei tassi di interesse, in momenti definiti, di obbligazioni che presentano lo stesso livello di qualità creditizia, ma scadenze diverse.

Deflazione – riduzione del livello generale dei prezzi in un’economia.

Denominato - espresso in una specifica unità di moneta.

Deviazione standard - misura il rischio o la volatilità del rendimento di un investimento in un particolare arco temporale; più elevata è la deviazione standard, maggiore è il rischio.

Dividendo – distribuzione di una porzione degli utili di una società a una classe di azionisti.

Duration effettiva - la duration media equivale alla media ponderata delle scadenze di tutti i flussi di cassa generati dal portafoglio, e fornisce un’indicazione della sensibilità dei prezzi delle obbligazioni presenti in portafoglio alle variazioni dei tassi di interesse. Più elevata è la duration, maggiore è la sensibilità alle variazioni dei tassi di interesse. La duration effettiva viene calcolata per le obbligazioni con opzioni incorporate (non tutti i portafogli acquistano obbligazioni con opzioni incorporate). Essa tiene conto della variazione attesa dei flussi di cassa causata dall’opzione al variare dei tassi di interesse. In un portafoglio che non detiene obbligazioni con opzioni incorporate, la duration effettiva sarà equivalente alla duration media.

"Duration" - durata di un’attività finanziaria costituita da flussi di cassa fissi. Nel caso di un'obbligazione, si tratta della media ponderata delle scadenze dei flussi di cassa generati.

Federal Reserve - la banca centrale degli Stati Uniti, comunemente chiamata ‘Fed’.

Flusso di cassa - ammontare dei flussi monetari prodotti e impiegati da una società in un dato periodo. Il flusso di cassa può essere usato come un’indicazione della solidità finanziaria di una società.

Futures - contratti finanziari mediante i quali l’acquirente si impegna ad acquistare un asset (o il venditore a vendere un asset) a una scadenza e a un prezzo predeterminati.

Geopolitico - relativo alla politica, in particolare nell’ambito di relazioni internazionali influenzate da fattori geopolitici.

Gilt - titolo di debito a tasso fisso emesso dal governo britannico.

Indicatori economici - dati statistici riguardanti l’attività economica.

Indice composito - insieme di indici costruito da un gestore allo scopo di rispecchiare le performance di un fondo che non segue un benchmark standardizzato.

Inflazione – aumento sostenuto del livello generale dei prezzi dei beni e dei servizi in un’economia in un periodo di tempo.

Information ratio - rapporto tra il rendimento residuo atteso e il rischio residuo.

Investment grade - rating creditizio che indica che un’obbligazione sovrana o societaria presenta un rischio di insolvenza relativamente basso.

Large cap - termine usato nella comunità degli investitori per indicare le società con capitalizzazione di mercato superiore a 10 miliardi di USD.

 

Materia prima – bene commerciale primario intercambiabile con altre materie prime dello stesso tipo. Esempi tipici di materie prime sono i cereali, l’oro, la carne di manzo, il petrolio e il gas naturale.

Mercati emergenti - nell’universo degli investimenti, paesi che presentano un livello di sviluppo meno elevato dei propri mercati finanziari e in cui la tutela degli investitori e le infrastrutture di mercato sono spesso più deboli rispetto a mercati sviluppati come il Regno Unito.

Mercati valutari - mercati nei quali operatori provenienti da tutto il mondo possono comprare, vendere, scambiare e speculare su diverse valute.

Mercato del debito – mercato obbligazionario

Mercato rialzista (bull) - mercato in cui i prezzi delle azioni sono in rialzo, e che incoraggia l’acquisto.

Mercato sviluppato - nell’universo degli investimenti, un mercato sviluppato è un paese che presenta un livello di sviluppo più elevato della propria economia e dei propri mercati dei capitali.

Mortgage-backed security (MBS) - tipo di titolo garantito da attività rappresentate da un mutuo ipotecario o da un pool di mutui ipotecari.

Non-inflazionistico - che non tenderà a causare inflazione economica.

 

Obbligazione societaria - titolo obbligazionario emesso da una società allo scopo di raccogliere fondi per espandere le proprie attività.

Obbligazione - titolo di debito tramite il quale un investitore presta denaro a un’entità (società o governo) che si indebita per un periodo di tempo definito a un tasso di interesse prefissato.

Obbligazioni high yield  - titoli obbligazionari ad alto rendimento dotati di rating creditizio inferiore alle obbligazioni societarie investment grade. Dato che presentano un rischio di insolvenza più elevato, il loro rendimento è maggiore rispetto alle obbligazioni investment grade.

Obbligazioni sovrane - obbligazioni emesse da governi.

Posizione long - avere una posizione long su un titolo, come un’azione o un’obbligazione, o essere long su un titolo, significa che chi detiene la posizione possiede il titolo e incasserà un profitto se il prezzo sale.

Posizione short - vendita di un titolo, materia prima o valuta presa in prestito, con l’aspettativa che il valore dell’asset calerà.

Premio di rischio - extra-rendimento minimo che deve essere aggiunto al rendimento atteso di un asset rischioso rispetto al rendimento conosciuto di un asset privo di rischio, o al rendimento atteso di un asset a rischio inferiore, al fine di indurre un investitore a detenere l’asset rischioso piuttosto che quello privo di rischio.

Rendimenti assoluti – rendimenti conseguiti da un asset in un determinato periodo di tempo.

Rendimento da distribuzione - riflette l’importo che si prevede potrebbe essere distribuito nei 12 mesi successivi, espresso in percentuale del NAV della classe, alla data indicata. Si basa su un’istantanea del portafoglio scattata in quella data. Non comprende alcun onere di sottoscrizione e gli investitori potrebbero essere soggetti a tassazione sulle loro distribuzioni.

Rendimento - importo in cash (in termini percentuali) recuperato dal detentore di un titolo, sotto forma di interessi o dividendi.

Ripartizione della qualità del credito - le Organizzazioni di rating statistico riconosciute a livello nazionale (NRSRO) valutano le probabilità di un’insolvenza da parte degli emittenti obbligazionari nel pagamento delle cedole e del capitale di una obbligazione. L’attribuzione del merito di credito effettuata da Western Asset Management assegna a ciascun titolo il rating più elevato espresso da tre NRSRO (Standard & Poor’s, Moody’s Investor Services e Fitch Ratings, Ltd.). L’attribuzione del merito di credito effettuata da  Brandywine Global assegna a ciascun titolo il rating medio espresso da tre NRSRO (Standard & Poor’s, Moody’s Investor Services e Fitch Ratings, Ltd.). Se il rating viene assegnato da una sola NRSRO, si utilizzerà tale rating. I titoli che non ricevono un rating da alcuna delle tre NRSRO figurano come tali. Più basso è il rating complessivo, maggiore sarà il rischio di portafoglio. Il rating viene espresso attraverso un voto in lettere (dalla qualità più elevata a quella più bassa): AAA, AA, A, BBB, BB, fino a D.

Scadenza - indica un periodo di tempo finito al termine del quale lo strumento finanziario (ad esempio un’obbligazione) cessa di esistere e il capitale è rimborsato con gli interessi.

Sentiment degli investitori (o di mercato) - atteggiamento generale e predominante degli investitori in relazione agli andamenti attesi dei prezzi in un determinato mercato.

Settore IMA - il settore Investment Association (IA) all’interno della classe Morningstar UK Registered Investment Fund è una categoria che mira a offrire l’equilibrio ottimale per i fondi di investimento equivalenti registrati nel Regno Unito e appartenenti al settore IA per la pubblicazione su media e portali web.

Settori a spread - investimenti in titoli obbligazionari non governativi con rendimenti più elevati e rischi maggiori rispetto agli investimenti in obbligazioni sovrane.

Small cap - indica una società con una capitalizzazione di mercato vicina al limite inferiore dello spettro delle società quotate in borsa. I limiti che separano queste classificazioni non sono definiti con chiarezza e possono variare in funzione della fonte.

Sottoponderazione - allocazione nei confronti di un paese, regione o settore inferiore a quella relativa all’indice di riferimento del fondo.

Sovraponderazione - allocazione nei confronti di un paese, regione o settore superiore a quella relativa all’indice di riferimento del fondo.

Spread creditizio - differenza tra i rendimenti di due obbligazioni aventi stessa scadenza ma diversa qualità creditizia. Ad esempio, se il Treasury decennale scambia con un rendimento del 6% e un’obbligazione societaria decennale scambia con un rendimento dell’8%, si dice che l’obbligazione societaria offre uno spread di 200 punti base (ossia del 2%) rispetto al Treasury.

Tassi di interesse - tassi applicati o corrisposti per l’impiego di denaro.

Tasso sui federal fund - tasso di interesse al quale un'istituzione di deposito presta fondi overnight, che vengono conservati presso la Federal Reserve (cfr. oltre), ad un'altra istituzione di deposito.

Titoli cinesi di tipo “A” - azioni cinesi denominate in renminbi acquistate e scambiate sulle borse di Shanghai e Shenzhen.

Titoli growth - titoli che presentano un potenziale di incremento di valore del capitale, piuttosto che di generazione di redditi elevati.

Tracking error - distribuzione delle differenze tra i rendimenti generati dal fondo e la variazione del benchmark.

Trainato da fattori macroeconomici (macro-driven) – influenzato da aspetti legati alla macroeconomia (ramo dell’economia che studia fattori economici generici o di ampia portata, come tassi di interesse e produttività nazionale).