Prospettive di mercato

Banche centrali: “Prolungare l’espansione”

Ken Leech
6 maggio 2019
Nonostante il tasso della crescita globale si sia moderato e sia ancora piuttosto modesto, prevediamo che per quest’anno sarà comunque leggermente superiore al 3,5%. Consideriamo la recente inversione di una sezione della curva dei rendimenti come un segnale di avvertimento giallo piuttosto che come l’allarme rosso di una recessione imminente. 

Riassunto esecutivo

  • Date la mancanza di minacce evidenti di un aumento dell’inflazione e la scarsa crescita a livello globale, la Fed e altre banche centrali si sono sentite incoraggiate a dichiarare esplicitamente che il loro “obiettivo generale” è quello di prolungare l’espansione.
  • Tale sostegno della politica monetaria ha aiutato i prodotti con spread a riprendere il passo dopo un difficile 4º trimestre del 2018, realizzando una magnifica ripresa nel 1º trimestre del 2019 che ci ha trovati ben posizionati per trarne vantaggio.
  • Consideriamo la recente inversione di una parte della curva dei rendimenti (tassi a 3 mesi/10 anni) come un segnale di avvertimento giallo piuttosto che come l’allarme rosso di una recessione imminente.
  • E nonostante il tasso della crescita globale si sia moderato e sia ancora piuttosto modesto, prevediamo che per quest’anno sarà comunque leggermente superiore al 3,5%.
  • Le condizioni avverse ai tassi della crescita globale includono la controversia commerciale in corso tra gli Stati Uniti e la Cina e dati demografici sfavorevoli.
  • I mercati emergenti si sono ripresi bene dopo una fine del 2018 difficile e prevediamo che questo settore, nonostante la sua volatilità, sovraperformi nell’anno a venire.

Analisi di mercato

  • La crescita globale ha rallentato e affronta continue difficoltà provenienti da elevati carichi debitori, rischi commerciali e calo demografico.
  • La Federal Reserve (Fed) ha fatto una svolta prudente, affermando che per quest’anno prevede di effettuare zero rialzi dei tassi.
  • Le banche centrali, nel complesso, sono al lavoro per prolungare l’espansione e non menzionano alcuna minaccia imminente di un aumento dell’inflazione.
  • La curva dei rendimenti ha lanciato un segnale d’avvertimento con l’inversione della parte relativa ai tassi a 3m/10a, mentre la parte relativa ai tassi a 5a/30a si è maggiormente inclinata.
  • I mercati obbligazionari si sono ripresi in modo significativo in tutto il mondo, con la Germania e il Giappone attualmente nel territorio dei tassi di interesse negativi, che in confronto rendono più appetibili i tassi statunitensi.

Prospettive economiche USA

  • Considerando il basso tasso di disoccupazione, l’elevata fiducia dei consumatori e la riduzione dell’indebitamento dei nuclei familiari dopo la crisi finanziaria, pensiamo che le condizioni economiche siano favorevoli alla crescita economica.
  • La solidità del settore manifatturiero è stata un determinante nell’ottenimento di una crescita superiore a quella tendenziale nell’ultimo biennio; nonostante abbia frenato riportandosi sui livelli del 2015-2016, riteniamo che tale crescita rimarrà stabile.
  • Nel complesso, siamo in sintonia con la maggior parte dei previsori e pensiamo che quest’anno le cose probabilmente andranno bene negli USA.

Prospettive economiche globali

  • Nonostante la crescita globale abbia frenato, prevediamo che nel corso di quest’anno rimarrà solida, raggiungendo un tasso annuale del 3,5% o forse leggermente superiore.
  • Prevediamo che le banche centrali globali continueranno a concentrarsi su una politica accomodante e sul mantenimento dell’espansione.
  • Siamo comunque ben attenti alla possibilità di eventuali rischi commerciali, ma crediamo che ci sia spazio per l’ottimismo, almeno a breve termine.
  • Benché le banche centrali di tutto il mondo si siano impegnate per garantire un maggiore accomodamento monetario, prevediamo di assistere ad un’asimmetria nelle politiche: i banchieri centrali potrebbero allentare ulteriormente le proprie politiche monetarie nel caso di un’ulteriore decelerazione della crescita o dei tassi di inflazione, ma prima di doverci aspettare una stretta dovrebbero verificarsi dei rovesciamenti sostanziali di entrambi questi valori.
  • Europa: Considerando le tendenze verso l’appiattimento della curva del debito e il sostegno positivo da parte della banca centrale, prevediamo che la crescita in Europa sarà vicina al trend previsto per quest’anno, tra l’1,0% e l’1,25% circa.
  • Giappone: Per il Giappone prevediamo una crescita moderata, considerando il suo bassissimo tasso di disoccupazione, il sostegno alle politiche estremamente accomodante e i tassi di inflazione appena superiori allo zero.
  • Cina: Dopo il rallentamento dell’anno scorso, la Cina ha agito in modo aggressivo per ripristinare la crescita tagliando i tassi, riducendo gli obblighi di riserva e abbassando le tasse. Perciò siamo ottimisti e crediamo che la crescita cinese migliorerà.

Argomenti di investimento

  • Dopo aver assistito alle prolungate tensioni commerciali tra gli Stati Uniti e la Cina, pensiamo che esista una possibilità reale che si possa giungere a un accordo che risulterebbe complessivamente positivo per i mercati.
  • Alto rendimento: A nostro parere, in questo settore esiste una relativa opportunità in termini di valore, dal momento che le valutazioni dei crediti bancari attualmente sembrano più attraenti rispetto all’alto rendimento, evento che storicamente accade di rado.
  • Investment grade: La “saturazione” dei BBB del 2018 si è trasformata nel 2019 in una “dieta del debito”, ma siamo fermamente convinti che non tutti i BBB siano stati creati uguali. Siamo molto selettivi per quanto riguarda i settori e le industrie, tra i quali preferiamo banche, energia e industrie di base, in cui è più probabile assistere ad un upgrade da parte delle agenzie di rating.
  • Mercati emergenti (ME): Dopo un 2018 molto impegnativo (con i tassi USA più alti e un dollaro USA più forte che hanno rallentato la crescita globale), stando alle valutazioni attuali riteniamo che i ME presentino un’opportunità eccezionale, anche se volatile.
  • Titoli garantiti da ipoteca (MBS): Consideriamo favorevoli i fondamentali del settore degli immobili residenziali, ma non vediamo rapidi aumenti dei prezzi all’orizzonte. Dato che dopo la crisi finanziaria i requisiti di sottoscrizione restano rigorosi, continuiamo a pensare che gli MBS si manterranno abbastanza solidi.

Punti salienti D&R

  • L’indice di volatilità VIX è diminuito, ma consideriamo ancora che la Brexit sia un rischio, nonostante non ci attendiamo una conclusione “no deal”.
  • Crediamo che i ME saranno favoriti ora che l’aspettativa di un inasprimento da parte delle banche centrali è tutt’altro che fuori discussione.
  • Consideriamo la recente inversione dei tassi a 3m/10a come un segnale di prudenza, ma non come il precursore definitivo di una recessione. La interpretiamo più seriamente come un allarme di accumulo dei rischi, qualora l’inversione persista almeno per varie settimane.
  • Nonostante il commercio e la crescita globali siano positivi per gli Stati Uniti, a nostro parere attualmente sono migliori per altri paesi, data la proporzione della loro economia che è esposta al commercio globale. Quando invece la crescita globale rallenta, il dollaro tende a rimanere stabile.

Definizioni:

La curva dei rendimenti mostra la relazione fra i rendimenti e le date di scadenza di obbligazioni appartenenti a classi analoghe.

La curva dei rendimenti invertita si riferisce a una condizione di mercato in cui i rendimenti per le obbligazioni con scadenza più lunga sono inferiori rispetto a quelli delle obbligazioni con scadenza più breve.

I Mercati emergenti (ME) sono nazioni con attività sociali o commerciali in una fase di rapida crescita e industrializzazione. A volte ci si riferisce a queste nazioni come paesi in via di sviluppo o meno sviluppati.

Il Federal Reserve Board (“Fed”) è responsabile di elaborare le politiche volte a promuovere la crescita economica, la piena occupazione, prezzi stabili e un modello sostenibile per quanto riguarda il commercio internazionale e i pagamenti.

Un titolo garantito da ipoteca (Mortgage-Backed Security, MBS) è un tipo di titolo basato su attività che è garantito da un mutuo o da una serie di mutui.

L’indice di volatilità del Chicago Board Options Exchange (CBOE) (VIX) è una misura delle aspettative del mercato sulla volatilità a breve termine espressa dai prezzi delle opzioni dell’indice azionario S&P 500.

  • Informazioni importanti

    Ogni investimento comporta dei rischi, compresa la possibile perdita del capitale.

    Il valore degli investimenti e i relativi utili sono soggetti a oscillazioni ed è possibile che l’investitore non ottenga la restituzione delle somme inizialmente investite; essi possono inoltre risentire delle variazioni dei tassi d'interesse, dei tassi di cambio, delle condizioni generali di mercato, degli sviluppi di ordine politico, sociale ed economico e di altre variabili. Gli investimenti comportano dei rischi ivi inclusi, a titolo non esaustivo, eventuali ritardi nei pagamenti e la perdita di utili o di capitale. Legg Mason e le sue consociate non garantiscono alcun tasso di rendimento, né il recupero del capitale investito.

    I titoli azionari sono soggetti a oscillazioni di prezzo e al rischio di perdita del capitale investito. I titoli a reddito fisso sono soggetti al rischio di tasso, al rischio di credito, al rischio d’inflazione e al rischio di reinvestimento, nonché al rischio di perdita del capitale. Il valore dei titoli a reddito fisso varia in modo inversamente proporzionale al variare dei tassi d'interesse.

    Gli investimenti internazionali sono soggetti a rischi particolari, tra i quali oscillazioni valutarie e incertezze di ordine sociale, economico e politico, che possono comportare un aumento della volatilità. Tali rischi si amplificano nel caso dei mercati emergenti.

    L’investimento in materie prime e in valute presenta maggiori rischi, legati, ad esempio, alle condizioni di mercato, politiche, normative e ambientali, e può non essere adatto a tutti gli investitori.

    Le performance storiche non sono garanzia di risultati futuri.

    Si precisa che gli investitori non possono investire direttamente negli indici.

    Le performance degli indici non gestiti non tengono conto di commissioni, spese o oneri di vendita.

    Informazioni importanti:

    Le opinioni e i pareri espressi nel presente documento non devono essere interpretati come previsioni di eventi o risultati futuri, garanzie di risultati futuri, raccomandazioni o servizi di consulenza. Le affermazioni qui contenute non devono altresì essere interpretate come raccomandazioni di acquisto o di vendita di titoli. Le affermazioni prospettiche sono soggette a incertezze che potrebbero comportare sostanziali divergenze tra gli sviluppi e i risultati effettivi e le aspettative espresse. Le presenti informazioni sono state elaborate a partire da fonti ritenute attendibili, ma non se ne garantisce l’accuratezza e la completezza. Le informazioni e le opinioni espresse da Legg Mason o dalle sue consociate sono aggiornate alla data indicata, possono variare senza preavviso e non tengono conto degli obiettivi d’investimento, della situazione finanziaria o delle esigenze specifiche dei singoli investitori.

    Le informazioni contenute nel presente documento sono riservate e soggette a diritti di proprietà e non possono essere utilizzate da soggetti che non ne siano i destinatari. Legg Mason, le sue consociate e i rispettivi funzionari o dipendenti declinano ogni responsabilità per eventuali perdite derivanti dall’utilizzo del presente documento e del suo contenuto. Sono vietate la riproduzione, distribuzione e pubblicazione del presente materiale, senza il previo consenso scritto di Legg Mason. La distribuzione del presente materiale può essere soggetta a limitazioni in alcune giurisdizioni. Chiunque entri in possesso del presente materiale è tenuto a informarsi in merito all’esistenza di tali limitazioni e, se del caso, a rispettarle.

    È possibile che il presente materiale sia stato elaborato da un consulente o da una società collegati a una delle società sottoindicate in quanto entrambi sotto il comune controllo o la proprietà di Legg Mason, Inc. Se non diversamente specificato, il simbolo “$” (dollaro) indica i dollari statunitensi.

    Il presente materiale è finalizzato esclusivamente alla distribuzione nei paesi e ai destinatari elencati.

    Investitori nel Regno Unito, clienti professionali e controparti idonee nei paesi dell’UE e del SEE (escl. Regno Unito) e investitori qualificati in Svizzera:

    In Europa (eccetto Regno Unito e Svizzera) il presente documento è emesso da Legg Mason Investments (Ireland) Limited, con sede legale sita all'indirizzo Floor 6, Building Three, Number One Ballsbridge, 126 Pembroke Road, Dublino 4, DO4 EP27. Registrata in Irlanda e iscritta al registro delle imprese con il n. 271887. Autorizzata e regolamentata dalla Central Bank of Ireland.

    Nel Regno Unito, pubblicato e approvato da Legg Mason Investments (Europe) Limited, con sede legale in 201 Bishopsgate, Londra, EC2M 3AB. Iscritta al registro delle imprese di Inghilterra e Galles con il numero 1732037. Autorizzata e regolamentata dalla Financial Conduct Authority.

    In Svizzera, pubblicato e approvato da Legg Mason Investments (Switzerland) GmbH, autorizzato dall'Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari FINMA. Investitori in Svizzera: il rappresentante in Svizzera è FIRST INDEPENDENT FUND SERVICES LTD., Klausstrasse 33, 8008 Zurigo, Svizzera e l'agente pagatore in Svizzera è NPB Neue Privat Bank AG, Limmatquai 1, 8024 Zurigo, Svizzera. Copie dello Statuto, del Prospetto, delle Informazioni chiave per gli investitori e delle relazioni annuali e semestrali della Società possono essere ottenute gratuitamente presso il rappresentante in Svizzera.

    Investitori a Hong Kong e Singapore:

    il presente materiale è fornito da Legg Mason Asset Management Hong Kong Limited a Hong Kong e Legg Mason Asset Management Singapore Pte. Limited (numero di registrazione (UEN): 200007942R) a Singapore.

    Il presente materiale non è stato sottoposto all’esame delle autorità di vigilanza di Hong Kong o Singapore.

    Investitori nella Repubblica Popolare Cinese (“RPC”):

    il presente materiale è fornito da Legg Mason Asset Management Hong Kong Limited a destinatari specifici nella RPC. Il contenuto del presente documento è destinato esclusivamente alla stampa o agli investitori nella RPC che investono nei prodotti del programma QDII (Qualified Domestic Institutional Investors, investitori istituzionali nazionali qualificati) offerti da una banca commerciale della RPC in conformità con la regolamentazione della China Banking Regulatory Commission. Prima della sottoscrizione, gli investitori sono tenuti a leggere il documento di offerta. Per maggiori delucidazioni, si consiglia di rivolgersi a una banca commerciale e/o ad altri consulenti specializzati nella RPC. Si ricorda che Legg Mason e le sue consociate si occupano esclusivamente della gestione dei fondi offshore in cui investono i prodotti QDII. Legg Mason e le sue consociate non sono autorizzate da alcuna autorità di vigilanza allo svolgimento di attività commerciali o d’investimento in Cina.

    Il presente materiale non è stato sottoposto all’esame delle autorità di vigilanza della RPC.

    Distributori e investitori esistenti in Corea e distributori a Taiwan:

    il presente materiale è fornito da Legg Mason Asset Management Hong Kong Limited a destinatari idonei in Corea e da Legg Mason Investments (Taiwan) Limited (Numero di registrazione: (98) Jin Guan Tou Gu Xin Zi Di 001; indirizzo: Suite E, 55F, Taipei 101 Tower, 7, Xin Yi Road, Section 5, Taipei 110, Taiwan, R.O.C.; Tel.: (886) 2-8722 1666) a Taiwan. Legg Mason Investments (Taiwan) Limited conduce e gestisce la propria attività in modo indipendente.

    Il presente materiale non è stato sottoposto all’esame delle autorità di vigilanza di Corea o Taiwan.

    Investitori nelle Americhe:

    il presente documento è fornito da Legg Mason Investor Services LLC, un intermediario registrato negli Stati Uniti, che comprende Legg Mason Americas International. Legg Mason Investor Services, LLC (membro FINRA/SIPC) e tutte le società citate sono controllate da Legg Mason, Inc.

    Investitori in Australia:

    Il presente materiale è pubblicato da Legg Mason Asset Management Australia Limited (ABN 76 004 835 839, AFSL 204827) (“Legg Mason”). I contenuti sono soggetti a diritti di proprietà e riservati e sono destinati esclusivamente all’uso da parte di Legg Mason e dei clienti acquisiti o potenziali che ricevono il documento. Ne sono vietate la riproduzione e la distribuzione a terzi, ad eccezione dei consulenti professionali del cliente.

    © 2018 Legg Mason Investor Services, LLC, member FINRA, SIPC. Legg Mason Investor Services, LLC è una controllata di Legg Mason, Inc.