Managing Risk in 2018
Manage Risk 2018
Market Volatility in 2018

 

La volatilità continua a segnare nuovi minimi storici, nonostante le incertezze e l’avvio delle politiche di normalizzazione dei tassi d’interesse. Ci chiediamo, tuttavia, man mano che riparte l’inflazione, se le strategie attive potranno aiutare gli investitori a proteggere i loro portafogli dal rischio di ribasso

 

Volatilità: sconfiggere la gravità?

La volatilità è rimasta ostinatamente bassa, toccando continuamente nuovi minimi. Questo trend ha riguardato molti mercati e molte asset class, trainati dalle azioni USA, nonostante le incertezze politiche, l’aumento dei tassi da parte della Fed e i disastri naturali. Contemporaneamente, secondo Western Asset: “L'inflazione sta iniziando a dare segni di vita dopo un processo lungo e lento di ribasso.”   

 

Quanto può diminuire ancora? 

Volatilità su 30 settimane mobili per l’indice MSCI World
 

Volatility in MSCI World Index


Fonte: Bloomberg.  Le performance passate non costituiscono garanzia di rendimenti futuri. Gli indici non sono gestiti e non sono disponibili ad investimenti diretti. I rendimenti degli indici non includono alcuna commissione od onere di vendita. Le informazioni sono fornite a mero scopo illustrativo e non riflettono la performance di un investimento effettivo.             

 

Tuttavia, i mercati potrebbero presto dover reagire alle possibili incertezze sulla normalizzazione della politica monetaria di fronte alla crescita globale, alle riforme strutturali in corso e al livello elevato dei corsi degli attivi.  Nel 2018, mentre le banche centrali continuano a ridimensionare i loro programmi straordinari di quantitative easing, come osserva ClearBridge Investments, questo potrebbe “inizialmente provocare una maggiore volatilità sui mercati del reddito fisso e finire per accrescere la volatilità anche tra le azioni.”  

 


Quantitative Easing

“Mentre i programmi di quantitative easing hanno avuto un ruolo pacificatore della volatilità, riteniamo che una stretta quantitativa agirebbe da accelerante.”

— ClearBridge Investments        

Cosa possono fare gli investitori

La volatilità non ha sempre conseguenze negative per i portafogli, ma gli investitori potrebbero sentire la necessità di rivedere il loro approccio d’investimento alla luce del suo potenziale incremento.  

  • Azioni a bassa volatilità: 
    Un modo per affrontare la sfida della volatilità delle azioni è quello di ricercare esplicitamente titoli dotati di caratteristiche in grado di minimizzare la volatilità, sia singolarmente sia nell’ambito di un portafoglio complessivo. Una di queste caratteristiche è quella dei dividendi elevati, sostenuti dai fondamentali finanziari ed economici della società sottostanti.  Il livello elevato dei dividendi ammortizza l’effetto della volatilità dei prezzi nei mercati in difficoltà. Inoltre, le caratteristiche finanziarie complessive delle società che pagano dividendi elevati possono ridurre la vulnerabilità del titolo a repentini cambiamenti dei mercati.
  • Reddito fisso non vincolato:
    Un approccio senza vincoli e più flessibile può contribuire a gestire i rischi. Un gestore attivo, dotato di maggiore discrezione e di margini per esplorare lo scenario obbligazionario globale, ha maggiore facilità ad evitare il rischio eccessivo e ad affrontare i timori sui prezzi elevati degli asset. Potrebbe anche modificare nettamente le allocazioni in funzione delle condizioni di mercato. Questo permette ai gestori di individuare i mercati obbligazionari e le valute più interessanti e potenzialmente sottovalutati, oltre che le regioni, i paesi o i settori che offrono un maggiore rendimento o in cui il rischio di duration andrebbe premiato, evitando altre aree o adottandovi persino posizioni allo scoperto.
  • Strategie attive:
    Man mano che la volatilità si fa strada sui mercati azionari, la gestione attiva può anche contribuire a gestire il rischio. Strategie studiate per investire in azioni con una tendenza storica a resistere in periodi di volatilità, ad esempio, possono aiutare a proteggere portafogli dalla piena portata dei ribassi.  E, come spiega ClearBridge: “La normalizzazione dei livelli di volatilità può creare condizioni che favoriscono la gestione attiva.” Le minori correlazioni tra le azioni e una maggiore dispersione dei rendimenti tra i mercati generano numerosi vincitori e perdenti. Un approccio selettivo di selezione titoli ad alta convinzione può concentrarsi sui fondamentali di ciascun singolo titolo per aiutare a individuare quale sarà vincitore e quale sarà perdente. Può scavare in maggiore profondità su queste società, per capire meglio le loro prospettive future. Queste ulteriori informazioni, soprattutto relative a questioni ambientali, sociali e di governance, possono accrescere la convinzione del gestore in merito alla sostenibilità dei rendimenti di una società, anche in periodi di volatilità dei mercati. Un gestore attivo può essere anche un investitore impegnato, che lavora al fianco delle società per creare rendimenti sostenibili.

 

 

 

Vediamo cosa hanno da dire i nostri gestori sulle opportunità più interessanti nel 2018:

 

Annual Outlook 2018

Dopo una crescita sostenuta in molte classi di attivo, gli investitori si domandano: quanto ancora potrà durare questo momento favorevole? 
 

Approfondisci  ➜

Harnessing Growth in 2018

Le stime sulla crescita nel 2018 sono positive, ma azioni e obbligazioni presentano spesso valutazioni elevate. 
 

Approfondisci  ➜

Generating Income in 2018

Gli investitori dovranno affidarsi ad un ventaglio diversificato di fonti, al di là dei Treasury e delle obbligazioni investment grade, per generare un livello significativo di reddito. 

Approfondisci  ➜

Definizioni

Il Consiglio della Reserve Board (“Fed”) ha il compito di elaborare le politiche statunitensi volte a promuovere la crescita economica, la piena occupazione, la stabilità dei prezzi e una struttura sostenibile di scambi e pagamenti internazionali.

La Banca Centrale Europea (BCE) è responsabile del sistema monetario dell’Unione Europea (UE) e dell'euro.

I Mercati Emergenti sono paesi le cui attività sociali o commerciali stanno attraversando un processo di rapida crescita e industrializzazione e per questo motivo sono anche denominati “paesi in via di sviluppo”.

L’espressione “allentamento quantitativo” (QE) fa riferimento a una politica monetaria attuata da una banca centrale che si prefigge di aumentare le riserve in eccesso del sistema bancario tramite l'acquisto diretto di titoli di titoli di debito.

L’S&P è un indice non gestito di 500 azioni che rappresenta la performance complessiva delle maggiori società statunitensi.

L'MSCI EAFE è un indice non gestito di titoli azionari dei paesi sviluppati in Europa occidentale, Estremo Oriente e Australasia.

L’MSCI Emerging Market (EM) è un indice a capitalizzazione di mercato corretto per il flottante libero, che si prefigge di misurare la performance dei listini azionari dei mercati emergenti globali.

L’MSCI World è un indice non gestito di azioni ordinarie di società, che rappresenta la struttura del mercato di 22 paesi sviluppati in Nord America, Europa e nella regione Asia/Pacifico.

Il NASDAQ Composite è un indice ponderato in base alla capitalizzazione di mercato, che si prefigge di rappresentare la performance delle azioni del NASDAQ e comprende oltre 3.000 titoli.

L’indice Bloomberg Barclays US Corporate Bond misura il mercato delle obbligazioni societarie imponibili, a tasso fisso, investment-grade. Comprende titoli denominati in USD quotati in borsa emessi da soggetti finanziari, industriali e utility statunitensi e non.

L’indice S&P Global Infrastructure si prefigge di replicare la performance di 75 società di tutto il mondo prescelte per rappresentare il settore delle infrastrutture quotate in borsa, assicurandone la liquidità e la negoziabilità.

L’indice Bloomberg Barclays U.S. Corporate High Yield copre l’universo del debito non investment-grade a tasso fisso, inclusi i titoli societari e non.

L’indice Barclays EM USD Aggregate è un importante benchmark del debito dei Mercati Emergenti in valuta forte; include debito denominato in USD di emittenti dei ME sovrani, quasi sovrani e societari.

L’indice Bloomberg Barclays Emerging Markets Local Currency Government si prefigge di fornire una misura complessiva della performance del debito dei mercati emergenti (ME) in valuta locale.

Rischi d'investimento

Le previsioni hanno un limite intrinseco e non vanno considerate come indicatori di risultati correnti o futuri.

Rendimenti e dividendi si riferiscono ai risultati ottenuti nel passato e non vi è alcuna garanzia che continueranno ad essere pagati.

La gestione attiva non assicura guadagni e non protegge dalle flessioni del mercato.

Le opinioni e i pareri riportati nel documento sono espressi dai gestori di portafoglio e possono divergere da quelli di gestori terzi; non devono essere considerati come una previsione o una stima di eventi o risultati futuri reali, né una garanzia di risultati futuri, né come una consulenza finanziaria.

Gli indici non sono gestiti e non sono disponibili ad investimenti diretti. I rendimenti degli indici non includono alcuna commissione od onere di vendita.

I Treasury USA sono obbligazioni dirette emesse e garantite dalla “piena fede e credito” del governo USA. Il governo statunitense garantisce il pagamento del capitale e degli interessi sui Treasury USA detenuti fino alla scadenza. A differenza dei Treasury USA, i titoli di debito emessi da enti e agenzie federali e gli investimenti collegati possono essere o non essere garantiti dalla piena fiducia e dal credito del governo statunitense. Anche quando il governo statunitense garantisce il pagamento del capitale e degli interessi sui titoli, la garanzia non si applica alle perdite derivanti da una diminuzione del valore di mercato di tali titoli.

Informazioni importanti

Tutti gli investimenti implicano un rischio, compresa la possibile perdita del capitale.

Si ricorda che il valore degli investimenti e il reddito da essi derivante possono diminuire oltre che aumentare e gli investitori potrebbero non ricevere le somme inizialmente investite, che possono risentire delle variazioni dei tassi d'interesse, dei tassi di cambio, delle condizioni generali di mercato, degli sviluppi di ordine politico, sociale ed economico e di altri fattori variabili. Gli investimenti comportano dei rischi ivi inclusi, a titolo non esaustivo, eventuali ritardi nei pagamenti e la perdita di utili o di capitale. Legg Mason e le sue affiliate non garantiscono alcun tasso di rendimento o il recupero del capitale investito. 

I titoli azionari sono soggetti a variazioni di prezzo e alla possibile perdita del capitale investito. I titoli a tasso fisso implicano rischi di tasso d’interesse, di credito, d’inflazione e di reinvestimento, oltre al rischio di perdere il capitale. All’aumentare dei tassi d'interesse, diminuisce il valore dei titoli a reddito fisso.

Gli investimenti internazionali sono soggetti a rischi particolari, tra i quali le oscillazioni dei cambi, incertezze sociali, economiche e politiche, che potrebbero accrescere la volatilità. Questi rischi sono amplificati nel caso dei mercati emergenti.

Materie prime e valute presentano un rischio maggiore che comprende le condizioni di mercato, politiche, normative e ambientali, e potrebbero non essere adatte a tutti gli investitori.

La performance passata non è garanzia di risultati futuri.  Si ricorda che un investitore non può investire direttamente in un indice. I rendimenti degli indici non gestiti non riflettono alcuna commissione, spesa o commissione di vendita.

Le opinioni e i pareri espressi nel documento non devono essere considerati come previsione o stima di eventi o risultati futuri reali, né una garanzia di risultati futuri, raccomandazioni  o consulenza.  Le affermazioni qui contenute non devono essere considerate come raccomandazioni ad acquistare o vendere titoli. Le affermazioni a carattere previsionale sono soggette a incertezze che potrebbero comportare divergenze sostanziali negli sviluppi e nei risultati effettivi rispetto alle aspettative espresse. Le presenti informazioni sono state predisposte da fonti considerate affidabili, ma l’accuratezza e completezza delle informazioni non può essere garantita. Le informazioni e i pareri espressi da Legg Mason o dalle sue affiliate sono aggiornati alla data indicata, sono soggetti a modifica senza preavviso e non tengono conto degli obiettivi d’investimento specifici, della situazione finanziaria o delle esigenze dei singoli investitori.

Le informazioni contenute nel presente documento sono riservate e di natura proprietaria e non possono essere utilizzate da soggetti diversi da quello a cui sono rivolte. Legg Mason, le sue affiliate e i rispettivi funzionari o dipendenti declinano ogni responsabilità per eventuali perdite derivanti dall’utilizzo del presente documento e del suo contenuto. Il presente materiale non potrà essere riprodotto, distribuito o pubblicato senza il previo consenso scritto di Legg Mason. La distribuzione di questo materiale può essere soggetta a limitazioni in alcune giurisdizioni. Chiunque entri in possesso di questo materiale deve rivolgersi a un consulente per eventuali dettagli in merito a tali limitazioni e, se esistenti, rispettarle.

Il presente materiale potrebbe essere stato preparato da un consulente o organismo collegato ad una delle società affiliate citate di seguito da un controllo o possesso da parte di Legg Mason, Inc. Se non specificato diversamente, “$” (simbolo del dollaro) rappresenta i dollari statunitensi.

Il presente materiale è finalizzato unicamente alla distribuzione nei paesi ed ai destinatari indicati.

Tutti gli investitori in Gran Bretagna, clienti professionali e controparti idonee in paesi della UE e dell’AEE esclusa la Gran Bretagna e investitori qualificati in Svizzera.

Pubblicato e approvato da Legg Mason Investments (Europe) Limited, con sede legale al n. 201 di Bishopsgate, Londra, EC2M 3AB. Iscritta al registro delle imprese di Inghilterra e Galles, con il numero 1732037. Autorizzata e regolamentata dalla Financial Conduct Authority. Servizio clienti +44 (0)207 070 7444. 

Tutti gli investitori a Hong Kong e Singapore:

Il presente materiale è fornito da Legg Mason Asset Management Hong Kong Limited a Hong Kong e Legg Mason Asset Management Singapore Pte. Limited (Numero di registrazione (UEN): 200007942R) a Singapore.

Questo materiale non è stato rivisto da alcuna autorità di vigilanza a Hong Kong o Singapore.

Tutti gli investitori nella Repubblica Popolare Cinese (RPC):

Il presente materiale è fornito da Legg Mason Asset Management Hong Kong Limited a destinatari specifici nella RPC.  Il contenuto del presente documento è destinato unicamente alla stampa o agli investitori nella RPC che investono nei prodotti QDII offerti da una banca commerciale nella RPC in conformità con la regolamentazione della China Banking Regulatory Commission.  Prima di effettuare una sottoscrizione, gli investitori sono tenuti a leggere il documento di offerta.  Se necessario, si prega di rivolgersi a un consulente di una banca commerciale nella RPC e/o ad altri consulenti professionali. Si ricorda che Legg Mason e le sue affiliate sono i gestori dei fondi offshore investiti esclusivamente da prodotti QDII.  Legg Mason e le sue affiliate non sono autorizzate da alcuna autorità di vigilanza a condurre affari o attività di investimento in Cina.

Questo materiale non è stato rivisto da alcuna autorità di vigilanza nella RPC.

Distributori e investitori esistenti in Corea e distributori a Taiwan:

Il materiale è fornito da Legg Mason Asset Management Hong Kong Limited a destinatari idonei in Corea e da Legg Mason Investments (Taiwan) Limited (Numero di registrazione: (98) Jin Guan Tou Gu Xin Zi Di 001; indirizzo: Suite E, 55F, Taipei 101 Tower, 7, Xin Yi Road, Section 5, Taipei 110, Taiwan, R.O.C.; Tel: (886) 2-8722 1666) a Taiwan. Legg Mason Investments (Taiwan) Limited opera e gestisce la propria attività in modo indipendente.

Questo materiale non è stato rivisto da alcuna autorità di vigilanza in Corea o a Taiwan.

Tutti gli investitori nelle Americhe:

Il presente documento è fornito da Legg Mason Investor Services LLC, un intermediario registrato negli Stati Uniti, che comprende Legg Mason Americas International. Legg Mason Investor Services, LLC, Membro FINRA/SIPC, e tutte le entità citate sono controllate da Legg Mason, Inc.

Tutti gli investitori in Australia:

Questo materiale è pubblicato da Legg Mason Asset Management Australia Limited (ABN 76 004 835 839, AFSL 204827) (“Legg Mason”). I contenuti sono proprietari e riservati e destinati unicamente all’utilizzo da parte di Legg Mason e dei clienti presenti o potenziali ai quali il documento è stato consegnato. È vietata la riproduzione o la distribuzione ad altre persone con l’eccezione dei consulenti professionali del cliente.

 

All investments involve risk, including loss of principal. Past performance is no guarantee of future results. Please see each product’s webpage for specific details regarding investment objective, risks associated with hedge funds, alternative investments and other risks, performance and other important information. Review this information carefully before you make any investment decision.